Batterio killer, Ue offre 150 milioni di euro agli agricoltori danneggiati

L’Unione Europea proporrà di offrire almeno 150 milioni di euro come risarcimento per gli agricoltori che hanno subito le conseguenze dell’epidemia di E.coli. Lo ha detto oggi il commissario europeo per l’agricoltura. Al suo arrivo al vertice dei ministri Ue per l’Agricoltura in Lussemburgo, Dacian Ciolos ha detto che il denaro andrà ai coltivatori di verdura fresca come pomodori, lattuga e cetrioli, i cui affari sono stati danneggiati dall’epidemia di E.coli scoppiata in Germania lo scorso mese.

“Comincerò col proporre 150 milioni di euro”, ha detto Ciolos ai giornalisti, aggiungendo però che la cifra potrebbe anche crescere e che si tratta solo di un punto di partenza della discussione. La Spagna ha già stimato in 200 milioni di euro le perdite dei propri coltivatori in questa settimana, da quando la Germania ha inizialmente attribuito la responsabilità dell’epidemia ai cetrioli spagnoli. La fonte dell’epidemia, che ha ucciso finora 22 persone, non è stata ancora definita.

L’associazione Ue per i prodotti freschi Freshfel Europe ha detto che secondo le ultime stime settimanali i danni sono ammontati a 80 milioni di euro in Olanda, 20 milioni in Germania, quattro milioni in Belgio e tre in Portogallo, ma non ha menzionato i 200 milioni spagnoli. I ministri dell’Agricoltura dell’Unione Europea dovrebbero discutere anche dei soggetti a cui sarebbero destinati i fondi. Qualsiasi decisione dovesse essere presa oggi dovrebbe comunque essere presa solo in linea di massima, con i dettagli da definire in un secondo momento, hanno detto i funzionari Ue.

Miglior Broker Opzioni Binarie Regolamentato

Lascia un commento:

Lascia un commento