Mini guida agli OAT e titoli di Stato francesi

OAT – Titoli di stato francesi
I titoli di stato francesi sono anche noti come OAT (Obligations Assimilables du Trésor) e sono obbligazioni a lungo termine. Esistono anche obbligazioni a breve termine o BTF (Bons du Trésor à taux fixe et à intérët précompté) e obbligazioni a medio termine o BTAN (Bons du Trésor à taux fixe et à intérët annuel) con scadenze da due a cinque anni. La Agence France Trésor (ATF) è il dipartimento del Ministero delle finanze francesi responsabile della gestione del debito pubblico e del Tesoro.

Segue un elenco dei tipi di OAT che potrebbe essere utile agli investitori al dettaglio.
OAT nominali o a tasso fisso
Gli investitori obbligazionari che desiderano un reddito garantito prevedibile, in Francia possono prendere in considerazione gli OAT nominali o a tasso fisso, emessi per periodi fino a 50 anni al valore nominale di un Euro. Gli OAT vengono ripagati su base forfettaria alla scadenza, rimborsati alla pari, ovvero al proprio valore nominale di un Euro per obbligazione. Gli interessi (cedola) vengono pagati una volta all’anno per tutta la durata del bond. L’obbligazione è a “tasso fisso”: l’interesse cedolare annuo non varia. Le date di scadenza degli OAT a tasso fisso e le date di pagamento della cedola per queste obbligazioni sono il 25 aprile o il 25 ottobre.

OAT indicizzati o indicizzati all’inflazione
Gli investitori obbligazionari che desiderano un reddito aggiuntivo in Francia ma sono anche preoccupati dell’inflazione (sia essa relativa alla Francia o all’Europa) possono prendere in considerazione gli OAT indicizzati o indicizzati all’inflazione. Si tratta di obbligazioni a tasso fisso, il cui capitale è alla pari al momento della scadenza e le cedole (interessi) vengono pagate annualmente. L’obbligazione è comunque protetta anche dall’inflazione in Francia (OAT i) o in Europa (OAT Euro i), grazie al fatto che il capitale è collegato ad un punto di riferimento giornaliero calcolato in rapporto all’indice di prezzi al consumo francese (escluso il tabacco) nel caso degli OAT i, o all’indice dei prezzi armonizzato per la zona Euro nel caso degli OAT Euro i.
In questo caso, la cedola che l’investitore riceve è in parte fissa, predeterminata dalla percentuale del tasso applicato al capitale, e in parte variabile, indicizzata all’inflazione. Il sito web della Agence France Trésor fornisce ulteriori dettagli in merito a tale indicizzazione, al regolamento ed ai calcoli ad essa relativi.

 
OAT con capitalizzazione differita (o OAT zero coupon)
Gli investitori obbligazionari che volessero iniziare a risparmiare in vista di obiettivi a lungo termine come il pensionamento, ma che non hanno attualmente a propria disposizione grandi quantità di denaro, possono scegliere gli OAT con capitalizzazione differita o zero coupon. Gli OAT con capitalizzazione differita non pagano la cedola e sono noti anche come OAT “zero coupon” o “stripped”. Si tratta di OAT nominali a tasso fisso, suddivisi in cedola e capitale. L’OAT con capitalizzazione differita non presenta un importo della cedola, bensì solo l’importo del capitale o certificato di capitale. Pertanto l’OAT con capitalizzazione differita è il certificato di capitale. Non essendovi cedola e nessun pagamento degli interessi annuali, un OAT zero coupon costa meno rispetto ad un OAT nominale a tasso fisso.

Miglior Broker Opzioni Binarie Regolamentato

Lascia un commento:

Lascia un commento