Cross eur/usd e situazione macroeconomica internazionale

Seduta positiva per il cambio eur/usd, scambiato a 1,4290, in forte rialzo rispetto alla quota di 1,4150 registrata in avvio delle contrattazioni nei centri valutari del Vecchio Continente. La divisa europea e’ trainata dall’intesa fra Francia e Germania sulla necessita’ di risolvere in tempi rapidi la crisi debitoria del paese ellenico. Il cancelliere tedesco, Angela Merkel, e il presidente francese, Nicholas Sarkozy, hanno trovato un accordo per la partecipazione su base volontaria dei privati al salvataggio della Grecia.

Anche la decisione del premier greco George Papandreou sul rimpasto del governo (ministero delle Finanze a Evangelos Venizelos, l’ex ministro delle Finanze Papacostantinou all’Ambiente) sembra aver agevolato le quotazioni della moneta unica.

Buone notizie anche dal FMI che ha rivisto al rialzo le stime sul PIL 2011 di Eurolandia al +2% dal +1,6% della previsione precedente (ottimi i contributi di Germania +3,2% e Francia +2,1%). Riviste al ribasso invece le aspettative sul PIL 2011 degli Stati Uniti al +2,5% dal +2,8%.

Dati contrastati negli States. Il Conference Board ha annunciato che il superindice, che misura l’andamento dell’attivita’ economica negli Stati uniti nei prossimi 6-12 mesi, ha evidenziato nel mese di maggio una crescita dello 0,8%, migliore delle attese degli addetti ai lavori che si aspettavano un progresso dello 0,3%.

La stima preliminare sull’indice statunitense sulla fiducia dei consumatori, calcolato dall’Universita’ del Michigan, si è attestata, nel mese di giugno, a 71,8 punti. Il dato e’ risultato inferiore alle attese degli analisti che si aspettavano un indice pari a 74 punti.

Miglior Broker Opzioni Binarie Regolamentato

Lascia un commento: